martedì 8 novembre 2011

Efesto ed Afrodite

La scena monocroma che vedete raffigurata, è la parte centrale di un soffitto riccamente decorato in grisaille, finti marmi ed altri motivi ornamentali.
Il dipinto raffigura le due divinità nel momento in cui, volgendo le spalle a coloro che entrano nella stanza, sembrano girarsi per sbirciare lo spettatore. La volta dipinta è la camera da pranzo della medesima residenza privata già illustrata nei precedenti post; anche per questo soggetto si è scelto quindi come referenza Paolo Veronese sia per continuità stilistica, sia per una personalissima ammirazione verso uno dei più grandi Maestri del passato!
Come altri precedenti post, questo dipinto è stato realizzato presso una residenza privata in Toscana per conto ed in collaborazione con L'Atelier del mal d'estro di Andrea Pierotti.