lunedì 6 febbraio 2012

Scusate il ritardo...

Come suggerito dal titolo è molto tempo che non pubblico foto di lavori realizzati o in progettazione. Come vi spiegherò meglio nei prossimi post (non appena avrò sistemato una moltitudine di foto di lavori appena consegnati), ultimamente sia io che la mia compagna/collega/futura sposa ecc ecc.. Caterina, siamo stati decisamente impegnati con delle copie di quadri fiamminghi da realizzare in tempi strettissimi!!
Tanto per rimaner fedeli allo stile dei post precedenti, allegherò un pò di foto della grisaille realizzata per la camera da letto di una residenza privata ad Altamura (con alcune modifiche rispetto al progetto iniziale).


La tela, preparata con una superficie molto grezza, quasi come un intonaco civile, è stata realizzata nel mio laboratorio a Roma e successivamente applicata in loco come una comune carta da parati.







Come ultima annotazione vorrei precisare un paio di concetti riguardo la composizione: Il gruppo di personaggi sulla destra è ispirato ad un quadro ad olio del Veronese; ovviamente, come spesso accade nella decorazione, oggi come allora, molto spesso si guarda ai Maestri del passato per una reinterpretazione in chiave moderna. Frequentemente questo avviene perchè espressamente richiesto dal committente (ed è proprio in questo frangente che si palesa tutta la differenza che c'è tra le arti applicate e la pittura da cavalletto, dove un artista è libero di dipingere ciò che crede), oppure semplicemente per una forma di rispetto e di stima per l'influenza che lo studio di alcuni Pittori ha avuto nella formazione di ognuno di noi. Personalmente non ho mai amato il "copiare" fino a se stesso. A meno che non sia espressamente richiesto una copia (per l'appunto!!!) trovo che l'esatta riproduzione di un'opera passata in un contesto diverso, sia un esercizio di stile fino a se stesso che nulla aggiunge a chi l'ha realizzata (per quanto tecnicamente perfetta sia). A volte è molto importante invece "capire" perchè un Maestro del passato è arrivato a progettare una composizione invece di un'altra.. perchè ha utilizzato quella particolare tavolozza di colori oppure come è riuscito ad ottenere quel particolare effetto e, una volta compreso, fare nostre queste nozioni ed andare avanti ricercando ognuno la propria strada, il proprio stile.
E' proprio per questo motivo che non ho mai fatto mistero di quanto alcuni artisti (tra cui molti pittori a noi contemporanei) abbiano influenzato ed ispirato il mio modo di vedere l'Arte. Non penso esista al mondo un solo pittore che non debba un "grazie" a qualche Maestro del passato!