sabato 18 agosto 2012

... e vissero tutti felici e contenti!



Con l'ultima pennellata a questo dipinto, si conclude anche la lunga serie di allegorie che ho realizzato nel corso degli ultimi mesi. 
Spero vivamente che siano state di vostro gradimento quanto lo sono state per me. 
Dipingere la figura umana, anche se in maniera prettamente decorativa, è un continuo stimolo a migliorare. A differenza dei paesaggi o delle nature morte, dove all'occorrenza si posso "mascherare" alcune incertezze o punti deboli, con la figura il margine d'errore è minimo. Quando si dipinge un piede o una mano, il rischio "moncherino" è sempre in agguato e per le espressioni facciali, se è possibile, va ancora peggio!  Chiunque dipinga sa di cosa parlo...
Ora più che mai, guardando all'operato dei grandi Maestri del passato (ma anche tanti bravissimi artisti contemporanei), la mia ammirazione per le loro opere è enorme. 
Ho ancora taaaaanta strada da fare.. per il momento però, me ne vado in vacanza!







mercoledì 1 agosto 2012

6 metri sopra il cielo...



Anche se il titolo può trarre in inganno, ovviamente questo post non ha nulla a che fare con il libro, che peraltro non ho mai letto (e me ne vanto!). E' solo un mal riuscito gioco di parole tra la lunghezza della tela ed il soggetto raffigurato (che simpatico umorista eh?).